| Print |

La marea nera: un primo bilancio

Rivista - Ultimi articoli

TETIDE - Rivista di Studi Mediterranei - N.6 Anno III - 2017

di Elia Rosati


Abstract


Dall’Ottobre 2016 ad oggi molti paesi europei hanno vissuto considerevoli affermazioni elettorali di partiti nazionalpopulisti, xenofobi e critici verso il sistema Euro e gestione dell’Unione Europea. Alla luce di quanto è avvenuto in Austria, Francia, Olanda e Germania (in attesa del voto italiano 2018) è possibile quindi analizzare alcune caratteristiche comuni (mediatiche, organizzative e socio-economiche) che hanno prodotto questo quadro. Le recenti elezioni politiche austriache e l’affermazione di Sebastian Kurz, inoltre, ci consentono di delineare linee di tendenza che potrebbero aiutarci a comprendere meglio anche i futuri scenari del sistema politico italiano.

Parole chiave: Freiheitliche Partei Österreichs, Lega Nord, Nazionalpopulismo, Destra Radicale, Xenofobia


Testo integrale


[ Scarica il PDF ]


L'autore


Elia Rosati - Svolge attività didattica (Storia Contemporanea) e di ricerca presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Milano. Il suo campo di studi comprende l’analisi storico-politologica del neo-fascismo italiano e delle destre populiste dell’Unione Europea.